Graffe del bar….ma di casa!

by Damiana Casillo

E per una dignità  che cerco a fatica dinanzi alla vetrina del bar,non faccio colazione con una graffa calda,gigante e zuccherosamente  ricoperta,limitandomi a prendere un caffè ristretto e dividendo qualche volta  la frolla con chi mi accompagna,sempre se ho la fortuna di essere con la persona giusta!Già,perchè c’è la figlia che mangia solo cornetto con la nutella,la sorella solo quello alla crema,il marito ancora cornetto e nutella e infine c’è l’amica che cede al mio sguardo da pesce lesso e mangia un quarto di frolla,si un quarto di frolla ed è magra,praticamente da sempre.Povera frollina dilaniata da una “finta affamata moderatamente”e da una “vera affamata moderatamente”,se solo potesse sputarci in un occhio!
E poi ci son io,che mi tufferei sul vassoio di graffe,frengandomene delle mille calorie,della colazione appena fatta,del bruciore di stomaco,dello zucchero che mi casca sempre nel decolletè senza poterci infilare le mani e dello sguardo pieno di rimprovero dell’amica…si sempre lei,la magra che pensava di mangiare come una maialina,si appunto,pensava e nel frattempo si convinceva!
Perciò era ora di provarle a rifare a casa,senza patate ma come quelle del bar,almeno a casa posso sbrodolarmi come voglio e tirare via pure il reggiseno!

Ingredienti:
500 g. di farina 00
50 g. di burro morbido
15 g. di lievito di birra fresco
40 g. di zucchero semolato
la scorza di un limone grattugiata
2 cucchiaini di estratto di vaniglia
2 uova intere
200 ml di acqua
Per friggere 
un litro di olio di arachide
per rifinire
zucchero semolato
un pizzico di cannella
zucchero al velo
Sciogliere il lievito in acqua appena tiepida,aggiungendo un cucchiaino dello zucchero e qualche manciata della farina.Lasciare riposare un quarto d’ora fono a quando non si sarà formata una schiuma in superficie.Battere le uova con lo zucchero in un’ampia ciotola.Aggiungere anche il burro ammorbidito e tutti gli aromi insieme ad un pizzico di sale.Unirvi poca per volta tutta la farina setacciata e il lievitino e cominciare ad impastare.Versare tutto sul piano di lavoro e lavorare energicamente fino ad ottenere un impasto liscio e abbastanza morbido e che non attacchi più alla spianatoia.Far lievitare fino al raddoppio.Ricavare dei filoncini e formare le graffe classiche incrociando le estremità.Lasciare lievitare ancora e friggere poche alla volta in olio profondo e caldo,ma non bollente per dare il tempo di cuocere all’interno.Scolare su carta assorbente e passare ancora calde in zucchero semolato,miscelato ad un pizzico di cannella.Cospargere infine anche con zucchero a velo,donerà quella crosticina tipica delle graffe.
Naturalmente è un impasto che può essere fatto anche nella planetaria,ma avevo voglia di mettere le mani in pasta e l’incordatura è stata abbastanza semplice.
Con questa dose ho ottenuto 18 graffe

Un abbraccio dolci fanciulle e buonissima settimana!

You may also like

67 comments

Ornella Daricello 9 Marzo 2013 - 7:32

Non ti conoscevo, ma con questo post mi hai stregata, sia per la ricetta che per il racconto ihihih 🙂
A pesto!!!
Gialla

Reply
Le Ricette di Tina 2 Marzo 2013 - 20:40

Ciao tesoro mi dispiace cavolo per la canna del camino,mio marito ha detto che probabilmente non te l'hanno fatto bene visto che si fa con l'acciaio..voi tutto bene a parte lo spavento?Un abbraccione ciao

Reply
Emanuela - Pane, burro e alici 2 Marzo 2013 - 9:57

Quanto sei forte! 🙂 Mi strappi sempre un sorriso!
Adoro le tue graffe!
Un bacio!

Reply
Ritroviamoci in Cucina 1 Marzo 2013 - 21:17

Come capisco…
Io mi tufferei nelle graffe (le tue poi sembrano nuvole zuccherose) come Zio Paperone nelle monete! :o)

Reply
Cristina 1 Marzo 2013 - 18:23

Che golose! Mi vien voglia di affondarci subito i denti e al diavolo la dieta!!!

Reply
monica 1 Marzo 2013 - 6:47

Ahahhhh eccola la Dami ironica e buongustaia e si che al bar ci si dilania sempre per mantenere un tono nella scelta di cosa mangiare e come farlo. Che certe cose come queste graffe fritte fritte vanno prese a quattro ganasce in barba al décolleté inzaccherato. Che passione friggere che goduria questa visione sul tavolo infarinato.ti abbracciò Dami Dami e me ne sogno una ora con il mio caffè

Reply
liliana 28 Febbraio 2013 - 20:57

sono molto beli da vedere e credo buonissimi belle le fotto tutto perfetto complimenti lili

Reply
Giovanna 28 Febbraio 2013 - 18:44

Ti vedo, ti vedo, ti vedo. Lo sguardo rapito, le graffe invitanti, la voglia di mangiarle e l'amica secca secca – di solito dico magra, ma siamo napoletane e sappiamo bene la differenza che c'è tra i due termini – che ti intimorisce.
Ma tu le hai fatte a casa, sicuramente migliori di quelle del bar e senza lo sguardo di rimprovero dell'amica.
Potevi invitare me, avremmo gareggiato a chi ne mangiava di più. Ma le tue, mica quelle del bar! 🙂
Un bacione

Reply
La cucina di Esme 28 Febbraio 2013 - 18:11

sei troppo divertente:))) Le amiche secche secche che mangiano tantisssimo e non ingrassano mai le odio, io per mantenere il mio peso faccio fatica ma davanti a queste graffe come si fa a resistere??? ma sai che non le ho mai fatte senza patate? copio la ricetta e le provo, anche perchè fritte a casa fanno meno male! ( questa è la mia favola preferita:))!!)
bacioni
Alice

Reply
simona 28 Febbraio 2013 - 16:19

conosco la morbidezza e la squisitezza di queste graffe! farle una vera soddisfazione! e poi vuoi mettere… ne mangi quante ne vuoi e nessuno ti vede?:D splendide! complimenti tesoro :* ti abbraccio tanto:)

Reply
Günther 28 Febbraio 2013 - 12:47

delle graffe non buona ma buonissime 🙂 sono uno spettacolo hai una gran bella manualità

Reply
Lory B. 28 Febbraio 2013 - 12:32

Vicine vicine anche su "Più Dolci" 🙂
Mi avvolgo con una tua graffa e torno ai miei lavori!!!!!!!!! 😉
Un bacioneeeeeee!!!

Reply
Cristina D. 28 Febbraio 2013 - 10:00

Damiana, ogni volta che ti leggo ci scappa sempre una risata. Mi sono rivista nella scena ! Beh…se venissi con me al bar o in una pasticceria…usciresti con lo zucchero a velo persino nei capelli. Sono una tentatrice…convincente !

Reply
Valentina 28 Febbraio 2013 - 9:08

Eeheheheheh Damy bella, portami con te che io divido tutto quello che vuoi… nutella, crema, frolla… ahahahahah 😀 Le graffe sono irresistibili, in genere la mangio la domenica… quanto è buonaaa… e mi sporco tutta pure io ahahahah 😀 Ti sono venute perfette, salvo subito la ricetta anche perché quelle con le patate mi piacciono ma sono molto pesanti da digerire, preferisco queste qui! 🙂 Complimenti e un abbraccio fortissimo, grazie sempre per le tue parole e il tuo affetto 🙂 Smuackkkkkk :*

Reply
carmencook 27 Febbraio 2013 - 20:33

Che delizia Damiana!!
Sono stupende, soffici e zuccherose!!
Bravissima!!
Un bacione e buona serata
Carmen

Reply
renata 27 Febbraio 2013 - 19:49

ahahah
quanto ti capisco
anch'io spesso sacrifico il desiderio per non essere sottoposta allo sguardo dell'inquisizione…dell'amica o comunque di chiunque
e poi l'altro giorno entro al bar e incontro una ragazza che non vedevo da tempo…io caffè amaro…e lei? bè lei senza battere ciglio si è fatta passare un dolce grande quanto una casa…e senza un minimo di smarrimento ha iniziato a mangiarlo con gusto…ed io davanti alla mia tazzina senza amore nè sapore ho provato invidia!!!!!!
Hai fatto bene a rifarli e a gustarli!!!!!!! Sei stata bravissima
e deve essere stato un piacere immenso gustarli
Ti abbraccio!!!!!!!!!!!

Reply
Giulia 27 Febbraio 2013 - 18:42

Bellissima ricetta!!
Passa a trovarmi!
C'è un premio per te sul mio blog 🙂
Un bacio

Reply
paola 27 Febbraio 2013 - 17:57

sono rimasta senza parole, anche perchè le hanno dette tutte le altre. BRAVA, a presto

Reply
Alda e Mariella 27 Febbraio 2013 - 17:43

Divine le tue graffe! Io ne ho appena mangiata una, ma era "del bar" purtroppo:(
Un abbraccio!

Reply
Le Ricette di Tina 27 Febbraio 2013 - 17:37

Tesoro ciaoo sto a lutto!!E' morto il forno uffff son rimasta a piedi proprio..arggg tutto bene a te?o portato un piatto di girelle solo per te!Un bacione buona serata bellezza

Reply
Valentina Minibonbons 27 Febbraio 2013 - 16:36

come si fa a resitere? sembrano molto buone!!

Reply
Enza 27 Febbraio 2013 - 8:12

come resistere a tale tentazione…le adoro!!
baci,baci

Reply
.:。✿*゚’゚・✿.。.:Rossella.:。✿*゚’゚・✿.。.: 27 Febbraio 2013 - 7:12

Damianaaaa ma che fai f prepari questa meraviglia e non mi chiami, te le sarai mica mangiate tutte e 18???Come ti capisco io per le graffe farei pazzie, quanto mi piacciono, ma come te al bar le guardo e soffro internamente ahaha!!! Sai che ti dico mi copio la tua ricetta e me le faccio cosi da poterle mangiare in assoluta tranquillita e lontano da occhi indiscreti!!! Un abbraccione grande grande e la prossima volta chiamami ok???

Reply
Maria Luisa ♥ 26 Febbraio 2013 - 21:32

Damià mi fai morire con i tuoi racconti….ma questa graffè bellissime? Io le ho sempre fatte con le patate, ma queste mi invogliano molto, per S. Giuseppe le voglio provare…baci bella bionda!!!

Reply
Anonimo 26 Febbraio 2013 - 20:37

Cara amica e' sempre un piacere fare colazione con te….per questa volta ti perdono a patto che mi fai assaggiare le tue splendide graffe…..di sicuro la mangierei tutta intera(e non solo una)…..tvb la tua nordica!

Reply
Anonimo 26 Febbraio 2013 - 20:36

Cara amica e' sempre un piacere fare colazione con te….per questa volta ti perdono a patto che mi fai assaggiare le tue splendide graffe…..di sicuro la mangierei tutta intera(e non solo una)…..tvb la tua nordica!

Reply
Le Ricette di Tina 26 Febbraio 2013 - 20:30

ahahahaha ma come?scegli le amiche sbagliate??come minimo doveva dare solo un morsino haahhhahaha…io le adoro!!!mai fatte così copierò senza PIETA' ahahahah e domani mi farò nera nera 😀 ciao cara un abbraccio

Reply
Tina/Dulcis in fundo 26 Febbraio 2013 - 20:18

morbidose come piacciono a me…un bacione,passa una felice serata:)

Reply
silvia moraca 26 Febbraio 2013 - 19:51

Sono troppo buone!
Ne manderesti qualcuna anche a me?

Reply
La Dile 26 Febbraio 2013 - 18:14

Damiana, se fossi io mi ci tufferei subito nel vassoio di graffe….ma come si fa a resistere???le tue sono fantastiche e mi fanno venire un certo languorino…….me ne puoi spedire un vassoio???Baci

Reply
elly 26 Febbraio 2013 - 18:06

Se vuoi aggiungere un'amica a colazione che non è certo un'acciuga, ma più simile a un tonno… non devi che fare un fischio! Io ti farei sentire a tuo agio, non ti farei girare le scatole, io mangerei insieme a te e ti direi: Mezza per uno? Niente da fare o una intera o niente … e naturalmente il niente non ha valore… E se poi va a finire lo zucchero nel decolté mi farei due risate con te! (pure la rima, so poeta!). Comunque preferirei venire a casa tua e mangiarmi quelle graffe cicciottose…. meravigliose che fanno quasi vergognare quelle del bar. E con la scusa di farti onore… mi toccherà pure fare il bis! Baciooooo

Reply
Tiziana M 26 Febbraio 2013 - 17:59

io ti farei proprio compagnia in una bella colazione, se c'è una cosa a cui non so resistere sono i dolci lievitati per la colazione.. mi danno una sensazione così piacevole, e le tue graffe sono splendide, sembrano così sofficione!!! un bacione

Reply
Giulia 26 Febbraio 2013 - 17:42

Ho l'acquolina in bocca solo a veder la foto..!! Complimenti!!

Reply
Giovanna Bianco 26 Febbraio 2013 - 17:37

Ah che bella soddisfazione ti sarai tolta, così ne avrai mangiate quante e come hai voluto, in piena libertà. Del resto sono sicura che le tue, sono più buone di quelle del bar. Un abbraccio.

Reply
Mari e Fiorella 26 Febbraio 2013 - 17:01

Sei un mito!!!Io faccio colazione a casa, poi al bar e a volte ci scappa pure una pastina!!!!Mannaggia quanto sono golosa…queste graffe sono….spettacolari!Ciao, buona serata…

Reply
Mammalorita 26 Febbraio 2013 - 16:28

damiana ti adoro!!!hai perfettamente ragione ma queste amiche magre che dicono di mangiare le abbiamo tutte allora!!!che fastidio…ma farò come hai fatto tu me le preparo a casa e così ne mangio quante ne voglio…un abbraccio grande…

Reply
Virginia 26 Febbraio 2013 - 15:06

che belle! devono essere ottime!

Reply